Professioni Sanitarie

Sono professioni sanitarie quelle che lo Stato italiano riconosce e che, in forza di un titolo abilitante, svolgono attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione. Alcune professioni sanitarie sono costituite in Ordini e Collegi, con sede in ciascuna delle province del territorio nazionale.
In Italia, l’esercizio delle professioni sanitarie è consentito anche a chi abbia conseguito all’estero i titoli di studio e di abilitazione previsti, previo riconoscimento da parte del Ministero della salute. A coloro che, acquisito in Italia un titolo professionale dell’area sanitaria, intendono esercitare la propria professione all’estero, il Ministero della salute rilascia, su richiesta dell’interessato, un attestato di conformità della formazione conseguita ai requisiti previsti dalle direttive comunitarie.

I principali corsi appartenenti a questo gruppo sono:

test d'ingresso logopedia

Logopedia

test d'ingresso radiologia

Tecnico di radiologia medica

test d'ingresso igienista dentale

Igiene dentale

test d'ingresso assistente sanitario

Assistenza sanitaria

test d'ingresso fisioterapia

Fisioterapia

test d'ingresso infermieristica

Infermieristica

Si tratta di corsi che stanno riscuotendo un grande interesse da parte dei giovani.

La richiesta delle aziende

Le aziende a volte non riescono a trovare risorse sufficienti a soddisfare le loro esigenze infatti la domanda di laureati nelle professioni tecniche della sanità (infermieri, ortottisti, ostetrici, audiometristi, tecnici radiologi, tecnici di laboratorio, igienisti dentali, fisioterapisti e diverse altre) continua a mantenersi elevata e ovviamente ha come sbocco principale il settore della sanità e dell’assistenza sociale, sia pubblico che privato.

Struttura della prova

Il test consiste in domande a scelta multipla; ogni domanda presenta 5 risposte e il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili. Le 5 risposte proposte potrebbero sembrare inizialmente tutte plausibili e sarà lo studente a dover scegliere quella corretta basandosi non solo sulla propria conoscenza in materia, ma soprattutto avvalendosi delle proprie capacità di ragionamento logico applicato ai vari ambiti. La prova di ammissione per i corsi di laurea in medicina e chirurgia, comprende un totale di 60 domande suddivise come segue:

  • 5    di Cultura Generale
  • 25  di Logica
  • 14  di Biologia
  • 8  di Chimica
  • 8    di Matematica e Fisica

Il punteggio per ciascuna domanda sarà assegnato come segue:

  • 1.5  punti per ogni risposta corretta
  • 0.4  punti per ogni risposta errata
  • 0     punti per ogni domanda senza risposta

Lo studente ha a disposizione 100 minuti di tempo per il completamento della prova.